A- A A+

Gruppo teatro

Le attività teatrali rientrano nel progetto LAIVin della Fondazione Cariplo. Per conoscere meglio il progetto LAIVin, clicca sul logo.

Logo Laivin

Un paio di video, testimonianza del lavoro del Gruppo Teatro impegnato con le Energiadi (Scuola Media "Campi" - 14 febbraio 2020)

Biografia di Jocelyn Bell

 

Sinfonia Berlinese

 

teatro5Il 14 febbraio i ragazzi del laboratorio teatrale parteciperanno al flash mob annuale ONE BILLION RISING e alle ENERGIADI, che si svolgeranno presso la Scuola Media Campi. La scuola che vincerà la gara si aggiudicherà materiale didattico: vogliamo aiutare gli studenti delle medie a raggiungere il loro traguardo? Chiunque voglia aderire e far guadagnare punti alla scuola Campi, è il benvenuto ogni lunedì dalle ore 14.00 alle ore 14.30 (punto di incontro: atrio della scuola). Dalle 14.30 alle 16.00 proseguirà invece BANDITI, il laboratorio teatrale, con le attività previste per questo anno scolastico.

 

energiadiVenerdì 14 febbraio gli alunni del gruppo teatrale parteciperanno agli eventi della manifestazione delle Energiadi, le Olimpiadi dell’energia organizzata dalla scuola media Campi.
Il programma prevede il loro intervento nel flash mob One Billion Rising Revolution dalle 17 alle 18; a partire dalle 19 presenteranno una lettura espressiva di “Sinfonia berlinese” tratto da “Noi siamo tempesta” di M. Murgia.

Venite a sostenerci! Vi aspettiamo

 

venerdìlight 1

teatro1Nel primo incontro di laboratorio teatrale ci siamo incontrati, abbiamo parlato tra noi…abbiamo anche cantato e...meno male che le foto non hanno l'audio!!! Ma il laboratorio serve proprio a questo: a fare di più, a fare di meglio, insieme! Vi aspettiamo ancora più numerosi lunedì 9 dicembre alle ore 14.00 nell'atrio della scuola.
Per informazioni rivolgersi alle prof. Modesti e Di Gesaro.

teatro2

teatro3

teatro2019Il laboratorio teatrale continua il suo percorso per il sesto anno, forte di esperienze che negli anni sono diventate sempre più valide ed entusiasmanti. L'anno scorso abbiamo anche deciso di sfondare (metaforicamente!) i muri del teatro per portare i nostri lavori in giro per la città, tra manifestazioni itineranti e letture pubbliche nell'ambito di eventi sociali.

Quest'anno vorremmo "sfondare" un altro muro... cercando di allargare le nostre perfomance anche ad altri linguaggi comunicativi (danza, musica, disegno, fotografia): come? Ancora non lo sappiamo bene, aspettiamo te!

Per tre anni il corso ha aderito al progetto LAIV finanziato dalla Fondazione Cariplo, che prevede un incontro finale tra le diverse scuole, durante il quale vengono messi in scena i lavori teatrali realizzati nel corso dell’anno; l'ultima volta la nostra scuola ha anche vinto un premio... quello per la simpatia! Non ci credete? Andate a vedere la targa sul pilastro centrale dell'atrio!

Anche quest'anno l'Aselli parteciperà al progetto LAIVin e ci vedremo tutti insieme a Maggio a Lecco, magari per vincere qualcos’altro…chissà.

Il corso è interamente gratuito (uscite comprese) e si terrà ogni settimana il LUNEDÌ dalle 14.00 alle 16.00 a partire dal 2 Dicembre.

Attenzione, non si tratta di "lezioni", ma di incontri, discussioni, esperienze in cui siamo noi ragazzi i protagonisti, supportati e guidati da esperti qualificati: Donatella Bertelli e Fabrizio Caraffini.

Per qualsiasi informazione o dubbio vi potete rivolgere alle docenti referenti del progetto, le prof.sse Simona Modesti ed Elisa Di Gesaro.

Vi aspettiamo numerosi
I veterani del gruppo!

Laiv25 giugno... problemi a trovare posto... Il gruppo LAIV ha presentato lo spettacolo metateatrale-laboratorio: Chi ha fatto entrare il pubblico? Ragazzi provenienti da varie classi del liceo Aselli, sotto la guida di Donatella Bertelli e Fabrizio Caraffini si sono cimentati in sceneggiatura e recitazione... spontanei, bravi e capaci di provocare riflessione e commozione. Intanto, da Milano, un importante riconoscimento.

laivpost

Laiv3

teatrAttraverso il web si rende possibile l’uscita pubblica del lavoro, parziale, realizzato dal gruppo teatro del Liceo “Aselli” nel corso del laboratorio teatrale dell’a.s. in corso: BANDITI.

Nessuna esibizione dal vivo né in città – la prima era prevista presso il Circolo Arci “Signorini” - né nell’ambito del festival LAIVin Action - quest’anno programmato sul lago di Como. 

Ma tutto è soltanto rimandato. 

Lo scorso anno il gruppo si esibì con una lettura espressiva al “Signorini” nell’ambito della manifestazione NO ROGO il 10 maggio 2019 per ricordare il ROGO DEI LIBRI del 10 maggio 1933 nella Germania nazista quando furono bruciate le pubblicazioni di autori messi al bando. 

A quella esperienza si volle dare continuità e lo strumento per farlo fu la partecipazione al Bando LAIVin di Fondazione Cariplo. 

Il 10 maggio 2020 pubblichiamo la parte di lavoro che il gruppo teatrale è riuscito a produrre prima della chiusura delle scuole per l’emergenza COVID-19.

Negli incontri del laboratorio si è ragionato sul termine BANDITI arrivando alla conclusione che BANDITI si può essere in varie circostanze, ma comunque sempre quando si è “fuori” dalle regole condivise da un “gruppo strutturato”. 

Si può quindi essere BANDITI dalla criminalità organizzata.

Si può essere BANDITI dai social.

Si può essere BANDITI o, meglio, BANDITE, per questioni di genere.

Da queste considerazioni nascono tre drammaturgie collettive pensate per tre scene teatrali di un unico spettacolo. 

Quanto elaborato da Alice, Beatrice, Benedetta, Caterina, Ernesto, Francesca, Lucia e Nizar è ispirato a materiali preesistenti e precisamente a: “Il giorno della civetta” di L. Sciascia; “Il balcone” di A. Ferrara; “Alfonsina Strada” da “Storie della buonanotte per bambine ribelli” di E. Favilli e F. Cavallo.

Oltre agli autori di questi lavori, hanno partecipato al laboratorio anche Andreea, Giorgio, Rebecca, Marco, Iacopo, Chloe, Simrit, Giorgia, Klejdjo, Linda.

Buona lettura!

Scarica e leggi i testi:

ALFONSINA

IL BALCONE

Variazioni da IL GIORNO DELLA CIVETTA

 

orfeometroVenerdì prossimo 19 aprile alle ore 16,30 si terrà in Sala Puerari la conferenza IL TEATRO E LA RICERCA DELLA VERITÀ con Nicola Arrigoni, critico teatrale del quotidiano "La Provincia", in conversazione con il regista Luigi De Angelis, impegnato nella realizzazione dell’Orfeo di Monteverdi (Orfeo nel Metrò) che aprirà il prossimo Festival di Cremona il 2 maggio.
La parola chiave della rassegna di quest’anno è ‘ricerca’ e così è sembrato interessante coniugare questo termine col teatro anche se  apparentemente l'appuntamento proposto sembra fuori dagli schemi. Vedremo invece come  rispecchi in pieno il tema della ricerca letta in chiavi differenti. Vogliamo così proporre una sorta di testimonianza diretta di cosa voglia dire fare ricerca nel teatro, anche con aspetti che spesso spiazzano il pubblico e lo disorientano.

Ed è questo che andrà indagando Luigi De Angelis, fondatore insieme a Chiara Lagani della compagnia Fanny & Alexander, uno dei gruppi teatrali più interessanti della scena nazionale  e non solo. Il regista racconterà come ha scelto di leggere l’Orfeo monteverdiano che aprirà il festival di musica antica di Fondazione Teatro Amilcare Ponchielli e lo farà mettendolo in rapporto con altre importanti messinscena, non da ultimo la riduzione per le scene dell’Amica geniale di Elena Ferrante e non solo. Partendo dalla chiave interpretativa di De Angeli/Lagani sarà possibile chiarire che significato dare alla parola ‘ricerca’ nell’ambito delle arti performative dello spettacolo dal vivo e come questo corrisponda – paradossalmente – a una verità disvelata. 

Luigi De Angelis, di nazionalità belga e italiana, parla francese e italiano come madrelingua, e il bilinguismo ne segna profondamente il rapporto con l’espressione e la lettura dei segni e dei linguaggi. È regista, scenografo, compositore, grafico, filmmaker, light e sound designer, attore. Ha studiato canto gregoriano e pianoforte. Le sue regie e ideazioni partono sempre da una interrelazione tra musica, spazio sonoro e spazio scenico, prendendo spunto dalle arti figurative e dal repertorio musicale contemporaneo. Assieme a Chiara Lagani, nel 1992 fonda la compagnia teatrale Fanny & Alexander con cui ha dato vita, nell’arco di venticinque anni, oltre a una settantina di creazioni, tra spettacoli teatrali, perfomance, installazioni ed eventi site-specific.

teatroesprePur a distanza, il gruppo teatro del Liceo Aselli continua a lavorare!
Mentre si stanno ultimando alcuni testi teatrali elaborati dai partecipanti nel corso del laboratorio BANDITI, pubblichiamo alcune immagini, di Rebecca Spoldi, delle ENERGIADI del 14 febbraio scorso, iniziativa alla quale il gruppo ha partecipato con il consueto entusiasmo.
Due i momenti in cui il Liceo ha dato il proprio contributo di "energia":
-  One Billion Rising - flash mob mondiale promosso a Cremona da Rete Donne Se Non Ora Quando - Cremona a cui hanno fatto seguito letture espressive di biografie di donne "passate alla storia" quali Alfonsina Strada, unica ciclista donna ad aver partecipato al Giro d'Italia e Jocelyn Bell , fisica  (mai sentito parlare di "pulsar"?) Per i più curiosi, pubblichiamo il breve testo proposto.
- "Sinfonia berlinese" - lettura espressiva di un racconto breve tratto da "Noi siamo tempesta" di Michela Murgia - lavoro inserito nel repertorio del gruppo che lo ha proposto in altre occasioni riscontrando sempre l'apprezzamento del pubblico.
 
A breve, altri aggiornamenti.
 
Jocelyn Bell Burnell
 
One billion rising 1One billion rising 2Lettura espressiva

laivAction

Il 25 maggio l'Aselli, nell'ambito del progetto LAIV, ha presentato il suo spettacolo metateatrale: Chi ha fatto entrare il pubblico? Con il Progetto Laiv la fondazione Cariplo promuove laboratori di musica e teatro nelle scuole secondarie di secondo grado della Lombardia. Quest'anno, decimo anniversario di Laiv action, più di 5000 persone fra docenti, operatori e studenti, hanno partecipato in veste di attori e spettatori alle performance ospitate nelle sale Shakespeare e Fassbinder del Teatro Elfo-Puccini di Milano. 

Alla fine del Festival tutti i materiali saranno resi disponibili a questa pagina.

Si replica il 5 giugno a Cremona alle 21 al teatro Monteverdi

laiv2017b

laiv2017

 

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione