A- A A+
×

Attenzione

JFolder: :files: Il percorso non è una cartella. Percorso: web/htdocs/www.liceoaselli.edu.it/home

RawaLo scorso sabato 26 novembre si è tenuta nell’Aula magna del Liceo Aselli un’importante iniziativa in occasione della Giornata internazionale contro la Violenza sulle Donne, con il saluto iniziale del Dirigente Scolastico Prof. Alberto Ferrari.
Tre classi dell’Istituto infatti (4CLic e 5ALsa guidate dalla prof.sa Rossella Zelioli, promotrice dell’appuntamento, e 5CLic dalla prof.sa Chiara Lampugnani) hanno potuto sentire dalla viva voce di una straordinaria protagonista, Maryam Rawi, quanto sia importante oggi la consapevolezza dei diritti delle donne e delle loro drammatiche violazioni nel mondo.

In particolare Maryam Rawi, portavoce di Rawa -Associazione rivoluzionaria delle Donne afghane- ha portato la sua testimonianza di attivista riguardo le condizioni drammatiche delle donne della sua terra, quell’Afghanistan più volte presente nell’agenda dei governi occidentali ma altrettante volte dimenticato.
La mediazione linguistica è stata offerta dalla volontaria Graziella Mascheroni del Cisda- Coordinamento Italiano Sostegno Donne Afghane”, anche se non c’è stato bisogno di traduzione simultanea, su libera scelta degli studenti, che hanno preferito seguire l’inglese della relatrice senza interruzioni. L’appuntamento si è svolto all’insegna della testimonianza e dello scambio attivo tra la relatrice d’eccezione e i ragazzi, formati sulla situazione del Paese in oggetto da un percorso a cura delle loro insegnanti e da occasioni trasversali offerte dall’Istituto già nell’a.s. precedente.

L’obiettivo della giornata di lavoro è stato quello di far emergere prima di tutto come i Diritti delle Donne siano DIRITTI UMANI, per questo diritti di TUTTI: uomini e donne. A tale proposito la relatrice ha iniziato con una provocazione spacciata per serissima presa di posizione ( una sorta di piccolo gioco condiviso con le docenti, per studiarne l’effetto e partire da qui per lo scambio con i ragazzi): “prima di cominciare”, ha esordito Maryam Rawi con la sua voce ferma e il suo inglese fluente e chiaro, “le ragazze devono andarsene, perchè non è previsto secondo la legge del mio Paese che le donne presenzino a scuola. Pertanto io debbo parlare solo ai maschi”. Tra lo sbigottimento generale dei primissimi secondi, simulato anche dalle docenti per rendere efficace lo straniamento, i ragazzi sono rimasti scioccati e immediatamente hanno reagito. Una sola ragazza si è alzata per andarsene, molte ragazze hanno obiettato di non volerlo fare, “prof. ma è uno scherzo,ma stiamo scherzando vero?” hanno più volte in pochi secondi ripetuto sempre più voci di studenti alle docenti.

Vedendo che Maryam Rawi, serissima, ha ribadito dopo qualche secondo l’invito in modo perentorio con la specifica motivazione già indicata tra la (finta) sorpresa delle docenti, si è alzato K. della 5ALsa “Spero sia uno scherzo, ma se malauguratamente non lo fosse io voglio dire che me ne vado anche io, anzi tutti i maschi dovrebbero farlo”. Le voci, nei pochi secondi in cui tutto si è svolto, si sono fatte intense e via via hanno rimbalzato la contrarietà a quanto comunicato da Maryam. “allora ce ne andiamo tutti”, “Se se ne devono andare le ragazze ce ne andiamo anche noi” è stata la voce più ripetuta. Si è alzato anche M. della 4CLic e ha ribadito che se quelle leggi assurde del fondamentalismo religioso valgono ancora in un lontano Paese “noi siamo qui per sentire dell’importanza dei diritti delle donne, non ha senso quello che ha chiesto, i diritti sono umani”.

Il tutto è durato pochissimi minuti, Maryam commossa ha sorriso e anche le docenti: obiettivo raggiunto, si può partire (tutti!). Era uno scherzo, si, ma anche parte profonda dell’iniziativa: i diritti delle donne sono diritti di tutti quando la formazione e il civismo attivo li rendono tali, come nella vita di questi studenti. Le reazioni degli studenti sono state dunque la prima serie di osservazioni di Maryam, che ha spiegato in parallelo come invece non siano possibili in Afghanistan. Dopo una breve panoramica storica dei motivi di tutto questo e delle responsabilità di molti attori anche internazionali, l’attività è proseguita con il vivo scambio di domande e risposte alla relatrice. Gli studenti hanno chiesto come si volgano le attività di Rawa, come mai le esplosioni fondamentaliste siano cresciute negli ultimi 40 anni e non diminuite nonostante venti anni di presenza occidentale, quale ruolo economico ha l’Afghanistan nel traffico di droga e di organi, quale reale presa hanno i talebani sulla popolazione, come siano concepite le donne dagli uomini non fondamentalisti (“nessuno vuole i talebani. Nessuno, ricordatelo. Non è cultura locale, non è radicamento culturale, queste sono menzogne. Il fondamentalismo e la violenza etnica non sono un portato culturale. I diritti umani sono universali, le donne vogliono libertà ed eguaglianza in Afghanistan come in Europa. Chi sostiene che la cultura locale sia patriarcale e fondamentalista sta difendendo altri interessi” ha più volte ribadito Maryam Rawi).

La relatrice ha evidenziato, attraverso le numerose osservazioni dei ragazzi, quanto l’istruzione sia una chiave di libertà e di emancipazione, di universalità nella concezione dei diritti e una leva potente per la loro difesa consapevole. Il ruolo della comunità internazionale sta nel sostenere questa consapevolezze.

Maryam Rawi rischia molto ogni volta che torna nel suo Paese, per le attività di tutela, promozione e valorizzazione dei diritti delle donne che la sua associazione promuove in diverse aree dell’Afghanistan: per questo ha chiesto esplicitamente di non diffondere il suo volto tramite foto o riprese.

L’attività svolta presso il Liceo Aselli ha colpito molto studenti, docenti e relatrici, che si sono complimentate per la formazione degli studenti e per la loro reattività di cittadini liberi e consapevoli: un messaggio di solidarietà e di speranza che dalla scuola è rivolto al mondo.

RAWA2RAWA3

 

Campionati Studenteschi di Corsa Campestre: fase di istituto e provinciale

25-01-2023 Hits:62 News

Nel mese di Dicembre si sono svolti i Campionati Studenteschi di Corsa Campestre: la Fase di Istituto, tenuta a Cremona presso le Colonie Padane, ha visto la partecipazione di circa 80 tra ragazzi e ragazze delle classi prime, seconde, terze. Alla...

Leggi tutto

Workshop Cambridge International House: 23 febbraio all'Aselli

21-01-2023 Hits:86 News

Il liceo Aselli è lieto di ospitare il Workshop Cambridge International House che si terrà il giorno 23-02-2023, dalle 15.00 alle 17.30. Gli insegnanti di inglese che volessero partecipare possono iscriversi utilizzando il QR code presente sulla locandina dell'evento, o cliccando su...

Leggi tutto

Concorso Camera Penale: premiati tre studenti dell'Aselli

20-12-2022 Hits:199 News

Martedì 20 dicembre si è tenuta, presso il tribunale di Cremona, la premiazione del concorso indetto negli a.s. 2019/20 e 2020/21 dalla Camera Penale di Cremona e Crema e che ha visto tre alunni dell'Aselli vincitori con i loro elaborati...

Leggi tutto

Biomedico all'Aselli: partito 3° anno di sperimentazione

14-12-2022 Hits:301 News

Nei giorni scorsi  il gruppo dei 30  studenti delle classi terze selezionati per la sperimentazione del corso di Biologia con curvatura biomedica del Liceo scientifico Aselli ha partecipato alla presentazione ufficiale presso la nuova sede dell’Ordine dei medici di Cremona con il...

Leggi tutto

Microstage 2022-2023

11-12-2022 Hits:128 News

Sabato 10 dicembre si sono conclusi i microstage, che hanno visto la partecipazione di quasi 200 studenti  Se qualcuno non è riuscito a partecipare, scriva ad Orientaselli per una eventuale data in gennaio

Leggi tutto

LA SCENA ALLE SCIENZIATE!

30-11-2022 Hits:158 News

È giunto a conclusione il progetto “La scena alle scienziate!”, nell’ambito di CULTURA PARTECIPATA 2022, promosso e sostenuto dal Comune di Cremona: sabato 26 novembre nel primo pomeriggio le studentesse e gli studenti del laboratorio teatrale del Liceo Aselli hanno eseguito la loro perfomance dedicata...

Leggi tutto

"Through our eyes" Festival dei diritti 2022

30-11-2022 Hits:104 News

Sabato 26 novembre si è conclusa la mostra fotografica "Through our eyes", promossa dall'associazione Still I rise nell'ambito del Festival dei diritti 2022. La mostra, aperta al pubblico dal 17 al 26 novembre, è stata visitata da numerose classi dell'Istituto, ma anche da molti...

Leggi tutto

La comunicazione: ieri, oggi e domani

06-10-2022 Hits:424 News

Riprende il nuovo ciclo di conferenze organizzate dall'Associazione degli ex dell'Aselli, su un tema quanto mai moderno e importante quale quello della capacità di comunicare. La conferenza di apertura si terrà venerdì 14 ottobre, alle 16.30 sul tema Lo sport come...

Leggi tutto

Esami ECDL (nuove sessioni da giugno per interni ed esterni)

06-06-2022 Hits:1280 News

Presso il Liceo Aselli è possibile ottenere la certificazione ECDL base e Full standard sostenendo i seguenti esami:  Moduli base: Computer Essentials  (concetti di base del computer) Word Processing  (elaborazione testi) Online Essentials  (concetti fondamentali della rete) Spreadsheets  (foglio elettronico)             Moduli specialized (che concorrono alla composizione di ECDL FULL STANDARD...

Leggi tutto
logo Cambridge platinum

bullismo

aselliinmostra

20170909 Biomedica 0002 rev6

 

Logo Laivin

MADbutton

Flash news

Ritiro diploma 2021-2022

Sono disponibili i diplomi a.s. 2021-2022.  Orario di apertura della segreteria: lunedì-venerdì ore 10.00-13.00 e mercoledì ore 14.30- 16.00.

 targa3

4741843
OggiOggi82
TotaleTotale4741843
Online 0
Guests 12